07/26/2010

Gefran S.p.A.

GEFRAN AL K: TANTE NOVITA’ DA UN UNICO PARTNER PER IL CONTROLLO COMPLETO ED EFFICIENTE DEI PROCESSI

Gefran partecipa a K 2010 presentando tutto il proprio know how e la propria competenza in termini di fornitura di soluzioni complete per l’automazione di macchine per la plastica.
Il controllo dei processi industriali, fondamentale per ottenere elevati standard qualitativi dei prodotti finiti, è da sempre la principale mission dei prodotti Gefran. L’azienda si propone come partner unico e affidabile nella fornitura di una gamma completa di componenti che garantisce una sicura risposta alle necessità di controllo e gestione degli impianti.
La gamma, infatti, si compone di sensori per la misura delle principali variabili (posizione, pressione, temperatura e forza), componenti per l’automazione (PLC, HMI, PC industriali, SSR, regolatori e indicatori), azionamenti (AC/DC drive, inverter, servo, brushless).
Grazie a 40 anni di esperienza e i continui investimenti in R&S i prodotti Gefran sono sempre al passo con le necessità del mercato industriale, pronta ad offrire soluzioni tecnologicamente avanzate e attente alle esigenze di risparmio energetico dell’impianto.
Insieme alle soluzioni, Gefran presenterà molte novità a K 2010.
Il nuovo trasmettitore di posizione ONP1-A, frutto della tecnologia ONDA brevettata da Gefran: il nuovo sensore si caratterizza per l’estrema semplicità in termini di installazione, manutenzione e disponibilità.
Fondamentale per il mercato della plastica è la gamma di sensori di pressione per alte temperature. In particolare, la nuova versione Performance Level C è stata studiata per rispondere ai requisiti di sicurezza degli estrusori indicati dalla Normativa Internazionale EN1114. La versione, inoltre, mantiene tutte le principali caratteristiche della serie IMPACT: 35 più robusta delle normali sonde di pressione, modularità meccanica che favorisce la riduzione dei tempi di lavoro e, grazie alla tecnologia innovativa, assenza di mercurio e altri fluidi per cui environmental friendly.
Gefran lancia a K 2010 anche la gamma di azionamenti modulari SIEIDrive AXV300. Ingegnerizzati per ottimizzare le dimensioni dei quadri a bordo macchina con soluzioni meccaniche estremamente compatte, AXV300 offre prestazioni ai massimi livelli per il controllo di motori brushless ed asincroni utilizzati in linee produttive che richiedano elevate dinamiche, precisioni e rapide sequenze operative. La filosofia di alimentazione tramite “DC bus comune” per ogni sistema “multiasse”, garantisce la formula Gefran clean power grazie all’impiego standard di tecnologia Active Front End, che incrementa ulteriormente le performance dinamiche ed offre contemporaneamente certezza di risparmio energetico rigenerando verso rete ed evitando quindi gli inutili sprechi su resistenza di frenatura.
Estremamente ampia la gamma di HMI Gefran della serie GF_Vedo. Quattordici terminali super potenti basati su processori Geode LX900 a 600MHz (serie ML) e Pentium Celeron 600MHz, Celeron Mobile 1500 MHz, Pentium Mobile 1800 MHz (serie HL), sono disponibili da 3,5” fino a 15”. Le soluzioni per l’automazione di Gefran si compone anche della gamma Gilogik II, serie di CPU, I/O digitali e analogici e fieldbus che si presta ad essere utilizzata come I/O remoti e come PLC grazie all’elevata flessibilità di configurazione e facilità di integrazione.
Due gli strumenti di programmazione offerti da Gefran: GF_Project è lo strumento di programmazione guidata di tipo user-frendly, basato sull’utilizzo di icone o menu di configurazione guidati, adatto per sviluppatori che prediligono uno stile di programmazione “visuale”.
Seven è lo strumento di programmazione di tipo open con utilizzo di linguaggi di alto livello (C e Java). Grazie allo stile basato su programmazione a riga di comando e al limitato utilizzo di interfacce pre-configurate, Seven è particolarmente adatto allo sviluppo di applicazioni che richiedono un elevato grado di personalizzazione.
GF_LOOPER è l’abbreviazione di “Gefran Multiloop Controller” ed è la soluzione all in one per il controllo di forni multizona, della termoregolazione di piccoli estrusori e nel controllo di temperatura delle centraline per “canali caldi” per le presse ad iniezione. In poco spazio si concentrano le funzioni di 8 e 16 canali di regolazione indipendenti, con la possibilità di visualizzare i parametri fondamentali su pagine comuni e tutti i dettagli su pagine singole per ogni zona.