07/26/2010

battenfeld-cincinnati

Infrastructure Division: Concetto generale innovativo per una produzione di tubi economicamente efficiente

La testa di estrusione tubi KryoS
Al K 2010, la Infrastructure Division di battenfeld-cincinnati (Bad Oeynhausen/Vienna), il più grande produttore al mondo di impianti di estrusione, fondato lo scorso aprile, presenta per la prima volta il suo nuovissimo concetto generale “Green Pipe”. Si tratta di una concezione modulare che include tre possibilità per ridurre sostanzialmente durata e consumo energetico delle linee di estrusione tubi rispetto a quanto disponibile attualmente, ottimizzando nel contempo la qualità del prodotto.

Mediante l’utilizzo di una testa di estrusione tubi con sistema Efficient Air Cooling (EAC), è possibile ridurre del 25-30% la sezione di raffreddamento. Questo sistema, disponibile anche come retrofitting, fornisce un raffreddamento interno addizionale al tubo per mezzo di un flusso d’aria che si muove in direzione opposta al senso dell’estrusione. Anche la testa di estrusione viene raffreddata selettivamente mediante flussi d’aria. In questo modo, la temperatura del fuso può essere abbassata già all’interno della testa. Il tutto si traduce in un raffreddamento molto omogeneo dell’estruso, con prevenzione della formazione di depositi sulla sua superficie interna. In combinazione con le eccellenti proprietà di distribuzione della testa basket in lattice, possono essere raggiunte tolleranze dimensionali ancora più ristrette, con i relativi risparmi di materiale e di energia.

La lunghezza della sezione di raffreddamento può essere ridotta fino al 45%, utilizzando una testa serie KryoS, progettata per una distribuzione ottimale del fuso mediante mandrini a spirale. Il fuso viene suddiviso in più strati e raffreddato “dall’interno” grazie a un circuito ad anello chiuso operante tra gli strati. Perciò, la “strozzatura produttiva” dovuta alla conduttività del calore, specialmente nei tubi di elevato spessore, può essere annullata in modo intelligente. La temperatura del fuso all’uscita della testa viene ridotta significativamente una volta di più, rispetto al sistema EAC. E grazie alla minore lunghezza della sezione di raffreddamento, anche le necessità di pompaggio vengono ridotte, con la diretta conseguenza di una significativa riduzione del consumo di energia. Un minor numero di componenti aggregati, poi, contribuisce a diminuire i costi della manutenzione ordinaria.

Infine, il consumo energetico della stessa sezione di raffreddamento può essere quasi dimezzato utilizzando il nuovo concetto di attrezzatura a valle che viene presentato al K per la prima volta. Questo concetto, che stabilirà una tendenza, supportato finanziariamente dalla Austrian Research Promotion Agency (FFG), è stato sviluppato congiuntamente da battenfeld-cincinnati, dal trasformatore austriaco Poloplast GmbH & Co. KG, Leonding, e dal Politecnico di Vienna. Durante le prove di funzionamento del nuovo sistema su una linea di produzione Poloplast operante in normali condizioni produttive, è stato riscontrato un significativo calo del consumo di energia, congiuntamente alla produzione di tubi di eccellente qualità.

Ciò si deve al fatto che le vasche di raffreddamento non sono più provviste di un proprio ingresso d’acqua diretto: l’acqua fluisce soltanto nell’ultima vasca e, da questa, scorre di vasca in vasca in senso opposto alla direzione dell’estruso. Mentre sulle convenzionali linee di estrusione con quattro vasche di raffreddamento un totale di circa 20.000 litri d’acqua l’ora attraversa il circuito, il nuovo sistema richiede soltanto 2.500 litri/ora. Come risultato del passaggio d’acqua da vasca a vasca, il liquido si è ormai riscaldato considerevolmente quando raggiunge la prima vasca, ma si tratta di un fattore funzionale al sistema.

Da un lato, buona parte del raffreddamento dell’acqua può essere ottenuta mediante aria; dall’altro, il calore sottratto può essere utilizzato, per esempio, per alimentare un sistema di riscaldamento leggero dell’impianto di trasformazione. Con le sue tre soluzioni Green Pipe, battenfeld-cincinnati offre ai propri clienti l’opportunità per ridurre i consumi di materiale, energia e acqua, incrementando nettamente l’efficienza degli impianti produttivi.